Topic-icon Obbligo rendicontazione dei dischi trasmessi

Di più
14/02/2018 10:59 #84662

Morpheus ha scritto: a mio parere no, quando sarà a regime con le modalità e le procedure, non ha alcun senso.
Si mandano a coloro con cui hai un rapporto contrattuale di licenza, mandi le canzoni che usi



Cioè se dovessi avere diversi rapporti contrattuali di licenza, che modello userò per mandare la rendicontazione?
Non sarebbe meglio che tutte le società si mettano d'accordo e facciano in modo che ci sia UN SOLO modello di rendicontazione?
Possibilmente da mandare solo ad un " QUALCOSA " che poi le distribuirà alle varie società?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
14/02/2018 12:11 #84664

Io non so rispondere ma come è stato detto anche qui c'è un tavolo aperto su procedura e formato, come prescrive la legge. Sul sito SIAE, a meno di un aggiornamento delle ultime ore, la licenza per le locali è ancora alla sua forma "antica" ma volendosi fare un'idea di massima si può consultare quella delle nazionali che invece è già aggiornata al d.lgs 35/17. Provo ad azzardare che per le locali un po' come accade da sempre per le internet radio, la procedura possa restare la stessa (invio elettronico come richiesto dalla legge) con un formato più semplificato rispetto a quello delle nazionali.

Ad ogni modo il D.lgs, sul punto adotta la classica forma del "Salvo diversi accordi intervenuti tra le parti" (art. 23) il che sottintende che sul contratto del collettore X, ad esempio, siano previste procedure diverse tra le quali, magari anche quella di ottenere i dati o dalla SIAE stessa oppure con le stesse identiche forme della SIAE (un pratica un copia incolla), vuoi anche solo perché per la radiofonia FM, la raccolta dei diritti connessi è relativa all'art. 73 che è legata all'uso dell'opera attraverso la registrazione e per tanto, come ha già fatto SCF, ha trovato un accordo con SIAE per l'incasso di quel compenso e la relativa informazione contenuta sul report.
L'unica vera differenza è che a SIAE non importa nulla di chi è il Produttore Fonografico ma ha più interesse (per ovvi motivi) a sapere Autore ed Editore (che molte volte è una società creata dal produttore che gestisce così anche il publishing)

Io non mi fascerei la testa più di tanto, la vera "mina", sempre a mio parere, è quella che potrà arrivare da LEA (per Soundreef) sempre che passi la valutazione della legge e al vaglio di AGCOM

Ultima Modifica: 14/02/2018 12:18 da Morpheus.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
03/03/2018 10:08 #84735

NOVITA' per l'FM

La nuova Convenzione prevede che la reportistica venga inoltrata a SCF, in deroga all’art. 23 del Decreto legislativo n. 35/2017, anziché ogni 90 giorni, una sola volta l’anno e, precisamente, entro il 28 febbraio di ogni anno con riferimento alle utilizzazioni musicali dell’anno precedente. Il primo adempimento al riguardo scadrà il 28 febbraio 2019 con riferimento alle utilizzazioni dell’anno 2018.

Tale reportistica dovrà essere redatta in formato elettronico, secondo il tracciato (pubblicato sul sito web di SCF) allegato (facilmente realizzabile attraverso i software di rilevazione automatica dei brani musicali trasmessi) e dovrà contenere i seguenti dati:
- Ragione Sociale Emittente (DATO OBBLIGATORIO)
- Partita IVA Emittente (DATO OBBLIGATORIO)
- Codice Fiscale (DATO OBBLIGATORIO)
- Nome Canale (DATO OBBLIGATORIO)
- Numero Licenza (DATO OBBLIGATORIO)
- Titolo (DATO OBBLIGATORIO)
- Artista interprete o esecutore primario (DATO OBBLIGATORIO)
- Produttore Fonografico
- Autore
- Codice ISRC
- Etichetta (DATO OBBLIGATORIO)
- Titolo dell’album discografico dal quale il fonogramma è tratto
- Numero di catalogo dell’album discografico dal quale il fonogramma è tratto
- Data e ora della trasmissione del fonogramma (DATO OBBLIGATORIO)
- Durata della trasmissione del fonogramma (DATO OBBLIGATORIO)
Entro il 31 luglio di ogni anno SCF comunicherà alle emittenti:
- l’elenco dei fonogrammi indicati nella reportistica riconosciuti come facenti parte del proprio repertorio;
- il relativo tempo di utilizzo espresso in minuti secondi;
- il tempo musica SCF per l’anno di riferimento.

Come detto, nell’eventualità in cui il tempo musica SCF dovesse risultare superiore al 65% del tempo di trasmissione totale del palinsesto dell’emittente, il Reddito Fonogrammi (sul quale si calcolerà il compenso) verrà comunque determinato nella misura del 65% del reddito lordo dell’emittente.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • PLATIMUN
  • Avatar di PLATIMUN
  • Offline
  • Platinum Member
  • Platinum Member
  • Director
Di più
03/03/2018 18:46 #84749

Come detto, nell’eventualità in cui il tempo musica SCF dovesse risultare superiore al 65% del tempo di trasmissione totale del palinsesto dell’emittente, il Reddito Fonogrammi (sul quale si calcolerà il compenso) verrà comunque determinato nella misura del 65% del reddito lordo dell’emittente.[/quote]


Scusa cosa vuol dire che su un reddito annuo dell'emittente di 20,000€ 13000€ sono di scf ?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
04/03/2018 17:50 #84755

Direi che se tu superi il 65% di musica SCF trasmessa pagherai sempre in misura del 65% del canone previsto dalla legge... sbaglio o è il 3% del fatturato?

Saluti

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • radiogammastereo
  • Avatar di radiogammastereo
  • Offline
  • Premium Member
  • Premium Member
Di più
30/03/2018 19:11 #84897

Oggi ci è arrivata una semplice mail dalla scf, dove ci chiede di firmare il nuovo contratto.
Vorremmo sapere, se MB studio, sarà aggiornato, affinchè possa produrre secondo il loro modulo, presente sul sito di scf, i dati richiesti (OBBLIGATORI), riconoscendoli da internet.
Scriviamo da internet, perchè alcuni programmi non prodotti da noi, non hanno i dati richiesti, riconoscibili solo da sistemi di ascolto (es. Shazam)

Grazie e buon lavoro a tutti.
Radio Gamma Stereo

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
30/03/2018 19:57 #84898

fatti mandare i dati dal produttore del programma, lui conosce che brani ha usato. Oppure visto che MB lo permette, lavora in post produzione, fatti mandare i bianchi e i brani li inserisci dal tuo archivio. Il report si compilerà automaticamente grazie ai tag che avrai inserito in ogni brano

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.123 secondi

MB STUDIO HOME / LITE / PRO

MB STUDIO PRO / LITE MB Studio trasforma il computer in una stazione radio. Suona, mixa, sovrappone automaticamente voce e musica, jingles, pubblicita', notiziari. Riproduce stazioni radio web o satellitari e scarica automaticamente notiziari o rubriche da internet. Oltre al player multitraccia, include anche un CD audio ripper. La versione PRO Incorpora anche un jukebox musicale automatico via sms e/o emails.

MB RECASTER PRO

video reel32MB RECASTER PRO comprende un registratore audio con schedulatore dedicato, trasmissione Webcast verso qualunque server Shoutcast, Icecast o Windows Media, funzione AutoDJ che permette di suonare files casuali da una lista di 4 cartelle, ricevitore URL che vi permette di registrare un qualunque flusso audio esterno o ritrasmetterlo al vostro server (transcoder), un convertitore di files audio da/a qualunque formato.

MB LIVE

MB LIVEMB LIVE è un software per la trasmissione di audio in diretta da postazione esterna a studio centrale. Questo programma, sfrutta una qualsiasi connessione TCPIP e dispone di codifiche audio MP3 e OPUS. E' fornito gratuitamente insieme al programma MB STUDIO PRO.