Nuove supposte per tutti???

  • radio frejus
  • Topic Author
19 Jun 2010 22:28 #48764 by radio frejus
Nuove supposte per tutti??? was created by radio frejus

Servizi di media audiovisivi lineari e radiofonici: Agcom approva schema regolamento per diffusione su “altri mezzi di comunicazioni elettronica”

    * Articolo
    * Commenti


stampa
stampa

Con delibera n. 258/10/CONS, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha sottoposto a consultazione pubblica lo schema di regolamento relativo alla prestazione di servizi di media audiovisivi lineari o radiofonici su reti di comunicazione elettronica diverse da quelle via cavo coassiale, satellitari e terrestri.
L’Agcom, dunque, è intervenuta, in attuazione di quanto previsto dall’art. 21-bis del D.L.vo n. 177/2005 (come modificato dal D.L.vo n. 44/2010), per disciplinare la fornitura di programmi audiovisivi e radiofonici su “altri mezzi di comunicazione elettronica”, considerato che la diffusione di contenuti via satellite, via cavo e via etere risulta già regolamentata e di competenza dell’Agcom (quella via satellite) e del Ministero dello Sviluppo Economico – Comunicazioni (le altre). Le previsioni dello schema di regolamento approvato con la delibera n. 258/10/CONS si applicano, allo stato, ai servizi di diffusione televisiva in IP streaming, alla web TV ed alla trasmissione in streaming mediante la rete cellulare. Non rientrano, invece, nel campo di applicazione i servizi di media audiovisivi forniti a richiesta (detti non lineari, per i quali l’Agcom ha approvato un separato schema di regolamento) ed i servizi esclusi dall’art. 2 del Testo Unico (D.L.vo n. 177/2005) dalla nozione di “servizio di media audiovisivo” (come i siti internet privati, la condivisione e lo scambio di contenuti tra utenti privati, i messaggi di posta elettronica, i servizi in cui il contenuto audiovisivo non costituisce la finalità principale, quali ad esempio i giochi in linea, i motori di ricerca, le versioni elettroniche di quotidiani e riviste, etc.). Allo stesso modo, l’Agcom ritiene di escludere dall’applicazione dello schema di regolamento, in quanto trasmissioni non destinate ad un grande pubblico, “(…) i servizi televisivi a circuito chiuso in luoghi aperti al pubblico, quali, ad esempio, le diffusioni audiovisive all’interno delle stazioni ferroviarie, degli aeroporti, delle metropolitane o le diffusioni sonore all’interno di locali commerciali (…)”. Il documento sottoposto a consultazione pubblica prevede che i servizi di media audiovisivi lineari e radiofonici oggetto di regolamentazione possano essere forniti da società di capitali o di persone, società cooperative, fondazioni e associazioni riconosciute e non riconosciute, previo rilascio di un’autorizzazione da parte dell’Agcom, che avrà una validità di 12 anni con possibilità di rinnovo per uguale periodo. Ai fini del rilascio del titolo autorizzatorio, il soggetto richiedente deve presentare all’Autorità una domanda redatta secondo un apposito schema, indicando, tra l’altro, i dati del fornitore della rete che mette a disposizione il mezzo trasmissivo, nonché la copia del marchio editoriale di trasmissione del programma. I soggetti che, alla data di entrata in vigore del regolamento, svolgono già l’attività di prestazione di detti servizi, dovranno regolarizzazione la propria posizione, presentando l’istanza di autorizzazione, entro il termine di 120 giorni, potendo comunque proseguire l’attività nelle more del rilascio del provvedimento abilitativo. Sia nel caso di richiesta, che nell’ipotesi di rinnovo dell’autorizzazione, è previsto il pagamento di un contributo pari a 3.000 euro per i servizi audiovisivi ed a 1.500 per i servizi radiofonici. Nelle previsioni dell’Agcom, tale contributo, a partire dal terzo anno solare successivo a quello di entrata in vigore del regolamento, verrà annualmente e automaticamente adeguato in misura pari all’1,5% dell’importo determinato nell’anno precedente. L’autorizzazione rilasciata dall’Autorità può essere ceduta ad altro soggetto che, entro 45 giorni dalla sottoscrizione dell’atto di trasferimento o di fusione, deve formulare richiesta di adeguamento del titolo abilitativo a proprio favore, corrispondendo un contribuito pari al 20% dell’importo dovuto per il rilascio o il rinnovo dell’autorizzazione. Lo schema di regolamento prevede poi i casi di decadenza e di revoca dell’autorizzazione nonché, in virtù del principio della neutralità tecnologica, la sottoposizione dei soggetti autorizzati ai medesimi obblighi stabiliti per i concessionari radiotelevisivi (e valevoli anche per le diffusioni via satellite e sul digitale terrestre) in materia di tenuta del registro dei programmi trasmessi, di registrazione delle trasmissioni per i tre mesi successivi alla data della loro diffusione o distribuzione, di responsabilità e rettifica, di tutela dei minori, di iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione, di comunicazioni commerciali audiovisive. Ai fini di una maggiore trasparenza, l’Autorità ha poi ritenuto che l’accesso alle piattaforme distributive da parte dei soggetti autorizzati alla prestazione di servizi di media audiovisivi lineari o radiofonici possa avvenire previa esibizione, ai titolari delle reti di comunicazione elettronica o della piattaforma tecnologica, di dichiarazione che attesti il possesso del titolo che abilita alla fornitura di detti servizi. Infine, lo schema di regolamento - sul quale potranno essere presentate osservazioni entro 30 giorni dalla data in cui la relativa delibera verrà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – consente ai fornitori di servizi di media audiovisivi su reti di diffusione terrestre, via satellite o di distribuzione via cavo, la ritrasmissione in simulcast integrale su altri mezzi di comunicazione elettronica e, allo stesso modo, permette a coloro che prestano servizi di media audiovisivi lineari o radiofonici su altri mezzi di comunicazione elettronica la ritrasmissione simultanea integrale su reti di diffusione via satellite o di distribuzione via cavo. Per effettuare le trasmissioni simultanee è sufficiente una preventiva notifica all’Agcom ed al Ministero. (D.A. per NL


Nuove supposte per tutti???

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Dj Fabbry T
20 Jun 2010 09:42 #48768 by Dj Fabbry T
Replied by Dj Fabbry T on topic Re: Nuove supposte per tutti???
cioè no fatemi capire vogliono mettere una concessione a pagamento anche per la trasmissione sul web?!??!?!  :o :o :o :o

qualcuno glielo va a dire a sti politici che internet non fa parte del territorio italiano come l' "aria".... bah non ho parole...

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
20 Jun 2010 10:27 #48769 by Morpheus
Replied by Morpheus on topic Re: Nuove supposte per tutti???
sembrano essere escluse le web radio personali ....

Siamo alla vaccinazione di massa e per fortuna che questo doveva essere un governo lberale  :-X :-X :-X

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Dj Fabbry T
20 Jun 2010 11:02 #48770 by Dj Fabbry T
Replied by Dj Fabbry T on topic Re: Nuove supposte per tutti???

sembrano essere escluse le web radio personali ....

Siamo alla vaccinazione di massa e per fortuna che questo doveva essere un governo lberale  :-X :-X :-X


è pazzesco.. non si possono impossessare della rete.. nel senso gia l'aria all'interno dei confini statali è parecchio assurdo..però cmq posso capire il fatto di ordinare le frequenze.. ma la rete... come fai?????? è incredibile.. invece di risolvere i problemi nell'etere qua li portano anche sul web....

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Nilo
20 Jun 2010 11:38 #48772 by Nilo
Replied by Nilo on topic Re: Nuove supposte per tutti???
eheheh ma non sanno le magie che si fanno sulla rete?
Io lascio l'italia e vado in francia, in canada....dove voglio e se la prendono tutti nel sedere....perke' se il mio streaming nasce fuori italia, da siae scf e company si arrangiano......e prendo un dominio pure su proxy... ahahhahaa


W L'italia sempre... ;D

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • homer
20 Jun 2010 12:13 #48773 by homer
Replied by homer on topic Re: Nuove supposte per tutti???
nooo..... :o

sembrano essere escluse le web radio personali .... 

scusa Morph, questo da dove si deduce?

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
21 Jun 2010 08:56 #48789 by Morpheus
Replied by Morpheus on topic Re: Nuove supposte per tutti???
lo prtesumo io ma non ho certezza, lo desumo da qui:

Non rientrano, invece, nel campo di applicazione i servizi di media audiovisivi forniti a richiesta (detti non lineari, per i quali l’Agcom ha approvato un separato schema di regolamento) ed i servizi esclusi dall’art. 2 del Testo Unico (D.L.vo n. 177/2005) dalla nozione di “servizio di media audiovisivo” (come i siti internet privati, ....)

e dal fatto che... ".. i servizi di media audiovisivi lineari e radiofonici oggetto di regolamentazione possano essere forniti da società di capitali o di persone, società cooperative, fondazioni e associazioni riconosciute e non riconosciute, previo rilascio di un’autorizzazione da parte dell’Agcom, che avrà una validità di 12 anni con possibilità di rinnovo per uguale periodo. Ai fini del rilascio del titolo autorizzatorio,"

non siano prese in considerazione le persone fisiche, ovvero le radio web personali.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • John
21 Jun 2010 11:49 #48799 by John
Replied by John on topic Re: Nuove supposte per tutti???
Sul sito AGCOM ho trovato questo:



Trasmissioni simultanee

1. Ai fornitori di servizi di media audiovisivi su reti di diffusione terrestre, via satellite o di distribuzione via cavo, in possesso del relativo titolo abilitativo in corso di validità, è consentita senza alcun onere, previa notifica da effettuarsi all’Autorità e al Ministero ed inclusiva anche dei dati tecnici necessari, la ritrasmissione simultanea integrale su altri mezzi di comunicazione elettronica, fatto salvo il rispetto dei diritti di trasmissione acquisiti.

2. Ai fornitori di servizi di media audiovisivi lineari o radiofonici su altri mezzi di comunicazione elettronica, autorizzati ai sensi del presente regolamento, è consentita senza alcun onere, previa notifica da effettuarsi all’Autorità e al Ministero ed inclusiva anche dei dati tecnici necessari, la ritrasmissione simultanea integrale su reti di diffusione via satellite o di distribuzione via cavo, fatto salvo il rispetto dei diritti di trasmissione acquisiti.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

21 Jun 2010 14:13 #48805 by
Replied by on topic Re: Nuove supposte per tutti???
Ciao a tutti,

mi sono scocciato di studiare, pagare l'avvocato, anticipare di anni (quando ci metto tempo) le strade di controllo che vengono prese e poi sentire quella fitta alla schiena (da supposta) senza che nessuno dia un contributo fattivo alla risoluzione dei problemi. >:(

Era il 2004 quando ho parlato della possibilità che venissero introdotte le CONCESSIONi A PAGAMENTO per le radioTV via internet ma sembravo un pazzo. :o

Vi ho invitati in altro posto a creare un registro delle liberatorie e cosa avete risposto? Lettera MUTA :'(

Ora vi dico l'ultima così poi fra 3 4 anni ve la andate a rileggere: Il sistema DTT e TIVUSAT serviranno per il controllo mediante smart-card del pagamento del canone RAI senza il quale decoder terrestri e satellitari non serviranno a niente con buona pace di ha acquistato decoder senza lettore smart. ::)

A proposito ho sentito che ieri a Torino molti sono stati fortunatissimi : NON SONO STATI MESSI NELLA CONDIZIONE DI VEDERE IL SECONDO TEMPO DI ITALIA-NUOVA ZELANDA mentre noi ci rodevamo il fegato. :(

Comunque FORZA AZZURRI.

Saluti

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Time to create page: 0.070 seconds

MB STUDIO HOME / LITE / PRO

MB STUDIO PRO / LITE MB STUDIO is a radio automation software that will allow you to create and manage your own radio station playing all your media files: jingles, commercials, news, songs, Files from internet, live streams, live inputs from your sound card, satellite feeds. Automatically download news and shows from Internet. Multiple overlapping files and/or live sources (mic, line, aux). Voice tracking. Integrated CD Ripper. Integrated jukebox to play songs requested via sms / email messages. Display current playlist on your web site.

MB RECASTER PRO

video reel32MB RECASTER features an audio recorder with scheduler, a webcast module to send streams to any Shoutcast, Icecast or Windows Media server, AutoDJ function to play randomly your own audio files from up to 4 folders, a stream receiver allowing to record or recast to your server (transcoder), an audio converter from/to any format.

MB LIVE

MB LIVEMB LIVE is a software that stream a live audio\video feed from any place to an MB STUDIO PRO automation in the main radio studio. MB LIVE make use of a TCPIP connection. This program is free for MB STUDIO PRO users