E' NATA "SDCR" SOCIETA' DIRITTI CONNESSI RADIOFONICI

  • radioazzurrarandazzo
  • radioazzurrarandazzo's Avatar Topic Author
  • Offline
  • AzzurraMedia
More
04 Jul 2014 15:54 #75048 by radioazzurrarandazzo
E' NATA "SDCR" SOCIETA' DIRITTI CONNESSI RADIOFONICI was created by radioazzurrarandazzo
diritticonnessi.altervista.org/index.html

Abbiamo raggiunto N.23 Radio aderenti in poco tempo,
puntiamo a 40 emittenti
per dimezzare il costo di partenza! siamo Forti uniti si Vince!

si prevede 3 settimana di Luglio 2014 incontro per costituire la società, con votazione del Presidente e Consiglieri


Oggetto:  Costituzione Società Diritti Connessi  Radiofonici

In riferimento ai vari incontri con più Avvocati e varie emittenti radiofoniche.

Visto la Sentenza N.23 della Suprema Corte di Cassazione anno 2000
Visto  Art.79 della Legge 633/41

Il nucleo speciale della guardia di Finanza scrive: L’entrata in vigore del D.Lgs. 26 maggio 1997 n. 154, apportò una modifica all’articolo 79 fissando la durata di questi diritti “radiofonici” a 50 anni dalla prima diffusione di una emissione.

Visto lo sfruttamento da parte di SIAE e Associazioni che incassano i diritti Connessi, queste incassano dai negozi, bar, ristoranti ecc…  perchè detengono un ricevitore radio, ma la radio siamo NOI! Dunque cè lo sfruttamento delle nostre Onde, Notiziari, Rubriche, Intrattenimento, Cronache Calcistiche, ecc.. queste sono esclusive delle emittenti e non dei FONOGRAFICI o SIAE.

Visto lo sfruttamento anche per promuovere la musica, che altrimenti nessuno conoscerebbe e non venderebbero nessun disco, il disco più bello del mondo se non lo facciamo suonare nessuno lo conoscerebbe pertanto nessuna vendita.

Abbiamo contattato la Presidenza del Consiglio per poterci iscrivere come società radiofonici diritti Connessi e hanno detto che lo possiamo fare, è un nostro diritto.

Dunque se vogliamo i nostri diritti (soldi) dobbiamo creare una società abilitata a riscuotere come SCF, AFI, Nuova Imaie ecc….


Una volta iscritti si andrà batter cassa da SIAE e SCF e tutti coloro che riscuotono, perché fino ad oggi hanno riscosso e intascato i nostri soldi.


Il Consiglio di Stato nel 2007 ha sentenziato che la raccolta dei diritti connessi è attività primaria della SIAE

Oggi per costituire la società e per iscriverla servono almeno 20 emittenti Radio disposte ad anticipare 500 euro che successivamente verranno restituite con i primi introiti.(puntiamo a 40 per dimezzare il costo)


Restiamo in attesa di una mail di conferma d’interesse a costituire la società, e successivamente fissiamo data per incontro, con gli interessati.


info

Giampaolo Bassi

3477558570  mail redazione@radiouniversal.eu

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • radioazzurrarandazzo
  • radioazzurrarandazzo's Avatar Topic Author
  • Offline
  • AzzurraMedia
More
14 Jan 2015 10:31 #76187 by radioazzurrarandazzo
Replied by radioazzurrarandazzo on topic E' NATA "SDCR" SOCIETA' DIRITTI CONNESSI RADIOFONICI
abbiamo novità riguardo SCF abbiamo presentato una petizione accolta al Senato adesso aspettiamo la Camera, la lotta continua se abbiamo un po di fortuna si chiude la parentesi dei diritti connessi e esattori!!
The following user(s) said Thank You: Paolo F., radiofree

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
07 May 2016 22:59 #80012 by RADIO COLOR
io sono con voi

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • radioazzurrarandazzo
  • radioazzurrarandazzo's Avatar Topic Author
  • Offline
  • AzzurraMedia
More
17 Oct 2016 20:38 - 17 Oct 2016 20:41 #81176 by radioazzurrarandazzo
Replied by radioazzurrarandazzo on topic E' NATA "SDCR" SOCIETA' DIRITTI CONNESSI RADIOFONICI
qui la sentenza riguardo la sanzione amministrativa sui diritti connessi della GDF di circa 185.000 ho fatto ricorso e dopo 4 anni siamo arrivati alla condanna ma per il Prefetto che gli costerà circa 6.000 euro soldi dei contribuenti di tutti noi cittadini! forse questa è la prima sentenza in Italia in materia!
Last edit: 17 Oct 2016 20:41 by radioazzurrarandazzo.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Media Stream
  • Media Stream's Avatar
  • Offline
  • Fabrizio Tripaldi
More
26 Oct 2016 11:13 #81231 by Media Stream
Replied by Media Stream on topic E' NATA "SDCR" SOCIETA' DIRITTI CONNESSI RADIOFONICI
complimenti!! alla fine come al solito in questo paese viene tutelato solo chi ha la forza morale ed economica di opporsi a continui bracci di ferro con la burocrazia

Media Stream di Fabrizio Tripaldi
Consulenze Radiofoniche.
www.mediastreamsolution.com

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • radioazzurrarandazzo
  • radioazzurrarandazzo's Avatar Topic Author
  • Offline
  • AzzurraMedia
More
26 Oct 2016 15:20 #81235 by radioazzurrarandazzo
Replied by radioazzurrarandazzo on topic E' NATA "SDCR" SOCIETA' DIRITTI CONNESSI RADIOFONICI
ho postato sentenza per aiutare chi sta subendo.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
26 Oct 2016 23:24 #81238 by RADIO COLOR
le mie due emittenti Radio Color e Radio Studio Gamma sono disposto a cacciare 500 + 500 € 1.000

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • radioazzurrarandazzo
  • radioazzurrarandazzo's Avatar Topic Author
  • Offline
  • AzzurraMedia
More
27 Oct 2016 16:36 #81241 by radioazzurrarandazzo
Replied by radioazzurrarandazzo on topic E' NATA "SDCR" SOCIETA' DIRITTI CONNESSI RADIOFONICI
Ringrazio Radio Color e Radio Studio Gamma per la disponibilità, oggi ho risentito il Legale e mi riconferma che bisogna fare questo passo ma è evidente che l'adesione deve essere non di 2 radio ma di un gruppo, ne contiamo 25 di chi aveva dato l'interesse a partecipare, a breve lanciamo nuovamente la proposta se sono disponibili ancora nel realizzare quello che da tempo sosteniamo, calcolando che una volta ottenuto il risultato si potrà beneficiare di un buon contributo annuo, se altre emittenti sono interessate possono comunicarlo.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
28 Oct 2016 21:55 #81243 by RADIO COLOR
Gentili colleghi io faccio radio dall’età di 7 anni ora ne ho 51 e in questi anni ho conosciuto tanta gente e tante associazioni. Un Signore che ricordo essersi battuto per noi contro un mostro sacro, la SIAE, si chiamava avvocato Porta. Non esistono più Signori simili.
Il giorno ……….. tramite pec la Scf mi comunicava l’intenzione di aumentare il suo “Dazio”. Io preoccupato, ho inviato la copia con una nota al Conna; alla Rea e ultima alla CRT, nella speranza di far fronte comune. Non l’ho inviata all’associazione Aeranti Corallo perché non credo che mi possa rappresentare.
Il Conna ha risposto dando delle indicazioni, la Rea neanche l’educazione di rispondere e la CRT ha fatto sua la notizia.
Premesso ciò, io non sono convinto che noi per promuovere gli artisti e la musica dobbiamo pagare una tassa statale. Poi perché aggiungere l’iva sopra una “tassa”? Sui contributi, sull’Irpef non si paga l’iva, perché sui diritti si?
Piccolo sfogo:
Alcuni anni fa proposi alla Rea di protestare per i costi eccesivi di Siae e Scf non mandando in onda né Sanremo né la musica italiana, ma l’idea non piacque al presidente.
Cari colleghi, sapete benissimo che Vasco senza le radio non sarebbe stato così famoso come Dalla e altri.
Sapete benissimo che gli artisti e le case discografiche per far passare i brani tramite LE GRANDI RADIO pagano. A Sanremo le interviste che ci concedono sono quelle dei meno conosciuti, i grandi nomi vanno da RTL, RDS, 105 e altre…
Vi vorrei proporre una strategia di lotta comune, esiste Jamendo e un’altra società inglese rappresentata in Italia dall’avvocato Fabio Falcone, che con 600€ annui vendono file audio e licenza per trasmetterli senza dover versare nient’altro a Siae o Scf e senza dover pagare oltretutto anche all’acquisto del brano. Poi c’è la musica CC (creative commons) tipo maestroalberto e altre a costo 0. Io mi chiedo e vi chiedo, trasmettere una playlist scopiazzata ai network e mandare lo stesso brano in onda su tutte le radio che senso ha?
Proviamo a promuovere questa musica vediamo cosa succede.
Proviamo a inviare liberatorie per tutte le radio locali a quei gruppi o singoli degli anni 60,70 e 80 che non se li caga più nessuno chiedendo ai detentori dei diritti di poter trasmettere le loro opere senza nulla versare a Siae e Scf. Possiamo farlo presente a Mogol che sforna un sacco di artisti e i Network non se ne interessano perché non mangiano con lui.
Equo compenso: noi promuoviamo loro, loro rinunciano ai nostri diritti.
Se fossimo molte radio unite e compatte dopo 1-2 anni credo che Siae e Scf verrebbero a implorare un accordo.
Nel rispetto della libertà di pensiero e di parole di tutti, difendiamo le nostre aziende da chi si arricchisce alle nostre spalle affermando di far crescere e difendere la proprietà intellettualità.
Windows e iOS sono dei sistemi operativi a pagamento, Linux e Android sono dei sistemi operativi liberi che stanno recuperando grosse fette di mercato.
Come nei sistemi operativi anche nella musica può esserci Robin Hood che toglie ai ricchi per donare ai poveri. (senza offesa per nessuno ma le radio locali non sono più ricche.)
Esistono tante regie ottime che fanno di tutto e di più, poi esiste MB che con 800€ una tantum funziona bene e aiuta tanti editori che altrimenti non avrebbero avuto la possibilità di fare radio. C’è un’alternativa alla musica protetta da diritti, diamogli forza sarà la nostra forza.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
04 Apr 2017 19:58 #82233 by radionotizie
Replied by radionotizie on topic E' NATA "SDCR" SOCIETA' DIRITTI CONNESSI RADIOFONICI
Scusate, ma perchè ci vogliono 500 euro a emittente ? A parte il fatto che ogni emittente può farsi valere autonomamente, sarebbe molto più semplice costituire un consorzio e più sono le emittenti e meno si paga. Per costituire un consorzio credo bastino anche solo tre soggetti. Gli altri si aggiungeranno dopo, e i costi saranno a scalare sul totale delle somme. 500 euro a emittente quindi perchè ?

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
17 Dec 2017 23:49 #84403 by musclerob
Sono d'accordo sul fatto di trasmettere musica Creative Commons, anche per offrire una programmazione alternativa a quella - ormai omologata - di tutte le radio. E' quello che faccio dal 2010 con le mie 3 web radio tematiche che - tra l'altro - fanno più ascolti di una quarta web radio che gestisco, che fino ad oggi ha pagato SIAE ed SCF Hahahahaha Cmq per quest'ultima ho mandato la disdetta......

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
18 Dec 2017 14:58 #84405 by RADIO COLOR
io come annunciato ci stà.

ma non è più Gianpaolo Bassi?
e Franco Cristoraro che se ne occupa?

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Time to create page: 0.133 seconds

MB STUDIO HOME / LITE / PRO

MB STUDIO PRO / LITE MB STUDIO is a radio automation software that will allow you to create and manage your own radio station playing all your media files: jingles, commercials, news, songs, Files from internet, live streams, live inputs from your sound card, satellite feeds. Automatically download news and shows from Internet. Multiple overlapping files and/or live sources (mic, line, aux). Voice tracking. Integrated CD Ripper. Integrated jukebox to play songs requested via sms / email messages. Display current playlist on your web site.

MB RECASTER PRO

video reel32MB RECASTER features an audio recorder with scheduler, a webcast module to send streams to any Shoutcast, Icecast or Windows Media server, AutoDJ function to play randomly your own audio files from up to 4 folders, a stream receiver allowing to record or recast to your server (transcoder), an audio converter from/to any format.

MB LIVE

MB LIVEMB LIVE is a software that stream a live audio\video feed from any place to an MB STUDIO PRO automation in the main radio studio. MB LIVE make use of a TCPIP connection. This program is free for MB STUDIO PRO users