RADIOGIORNALI ILLEGALI: ATTENZIONE

  • Topic Author
10 Jun 2006 22:00 #17793 by
Attenzione: abbiamo appurato che molti soggetti che registrano e poi diffondono notiziari gratuiti, violano le più elementari norme della Legge sulla stampa. Per esempio, alcuni "radiogiornali" sono realizzati senza neppure una testata alle loro spalle. Senza un direttore. Senza un editore. Chi li realizza non è -quasi sempre- neppure un giornalista. In questi casi, se chi ha realizzato il notiziario dice corbellerie, chi ne va di mezzo è la radio che lo trasmette.
Come fare per difendersi da tutto ciò è semplice. Accertatevi sempre che chi vi da questi notiziari sia in regola, e non vi fidate di cose non scritte. La responsabilità della testata ricade sempre in capo al suo direttore e ai giornalisti che fanno le notizie, o che le leggono.
Fate attenzione, perchè queste irregolarità immancabilmente salteranno fuori quando comunicherete all'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni i dati relativi ai programmi che trasmettete. Particolarmente questo vale per chi chiede i contributi per l'Editoria. Rischiate -quanto meno- di perdere quei pochi soldi che danno a chi fa informazione.
JF - Assoradio

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Topic Author
12 Jun 2006 10:36 #17801 by
Cari amici di assoradio, vi ringraziamo perchè con il vostro intervento ci date la possibilità di delucidare le emittenti locali sul nostro gr. La testata "Grnews" è regolarmente iscritta presso il Tribunale di Roma (iscrizione n. 215/2006 del 24 maggio 2006). L'editore è Gaetano Barrella, presidente della FIAST (Federazione Indipendente delle Associazioni dei Sindacati e del Terziario) con sede in via Farini, 62 - 00185 - Roma - . Il direttore responsabile è il dr. Tullio Cardona, firma de "Il Gazzettino" iscritto nell'elenco dei giornalisti pubblicisti dell'Ordine dei Giornalisti del  Veneto. Grazie per l'attenzione.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Topic Author
12 Jun 2006 11:29 #17802 by
Come dicevamo, le figure responsabili di una realizzazione informativa sono:
- L'EDITORE (come indicato anche da GR NEWS)
- IL DIRETTORE (come indicato anche da GR NEWS)
- I GIORNALISTI redattori
Come noto, la categoria dei GIORNALISTI è un pò stanca di tutti gli abusi che si fanno di tale professione; bene sarà quindi accertarsi di cosa si manda in onda, e soprattutto delle figure che ne sono responsabili (come su indicato).
JF - Staff Assoradio

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Topic Author
12 Jun 2006 12:40 #17803 by
Carissimi amici di assoradio, vi ringrazio per avermi dato lo spunto di ricordare che nella categoria REDATTORI ci sono anche quelle persone che collaborando con una testata iscritta all'albo e diretta da un pubblicista, ottengono dopo 2 anni e circa 70 pezzi il tesserino dell'ordine, magari anche con il cumulo di altre collaborazioni, come ad esempio quelle con i magazine ufficiali di sindacati della Polizia di Stato.  Ancora grazie dell'attenzione.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
12 Jun 2006 13:10 #17804 by LuK
Replied by LuK on topic Re: RADIOGIORNALI ILLEGALI: ATTENZIONE
Ferma restando la presa d'atto della situazione normativa attuale ienerente l'informazione (radiofonica, in particolare), correttamente esposta da "assoradio" e "grnews", consentitemi di esprimere il massimo disprezzo per l'ente inutile "ordine dei giornalisti" che i paesi con democrazie meno virtuali della nostra certo non ci invidiano. Una casta di burocrati, politicizzati sino al midollo e del tutto anacronistici. IMHO!

Ciao.  :)

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Topic Author
12 Jun 2006 13:17 #17805 by
Ma in tal caso, la responsabilità è di chi TRASMETTE il "notiziario"... Io parlavo di GIORNALISTI, che hanno tutti i crismi della responsabilità soggettiva, e non di praticanti, che evidentemente non possono averne. Ma visto che diciamo le stesse cose, perchè puntualizzi sempre e non ti firmi ?
Circa l'inutilità della categoria, non entro nel merito, ma penso sia utile ricordare che tanto inutile quell'ordine non sarà, visto che di recente ci sono state varie polemiche relativamente alla ECCESSIVA SEMPLICITA' delle regole di accesso. Tanto che si pensa a precise e nuove regole per l'accesso alla professione di GIORNALISTA.
Circa poi la inutilità degli ordini professionali, ove mai dovesse essere inutile quello dei GIORNALISTI, e lo si volesse abolire, bisognerebbe chiedersi perchè quello si e -per esempio- quello degli avvocati, o dei medici, o altro, no.
Comunque, come vedete, è bene sapere che chi realizza ciò che si manda in onda abbia tutti i crismi e i titoli, onde evitare errori che possano dare problemi alle emittenti che trasmettono. Il ns intendimento era solo questo.

JF - Staff Assoradio

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Topic Author
12 Jun 2006 13:37 #17807 by
Traggo dal testo della Legge Mammì:

TITOLO IV - SANZIONI
Art. 30
(Disposizioni penali)

3. Salva la responsabilità di cui ai commi 1 e 2 e fuori dei casi di concorso, i soggetti di cui al comma 1 che per colpa omettano di esercitare sul contenuto delle trasmissioni il controllo necessario ad impedire la commissione dei reati di cui ai commi 1 e 2 sono puniti, se nelle trasmissioni in oggetto è commesso un reato, con la pena stabilita per tale reato diminuita in misura non eccedente un terzo.

4. Nel caso di reati di diffamazione commessi attraverso trasmissioni consistenti nell'attribuzione di un fatto determinato, si applicano ai soggetti di cui al comma 1 le sanzioni previste dall'articolo 13 della legge 8 febbraio 1948, n. 47 (23/cost).

...così, giusto per chiarire di cosa parlavamo.

JF - Staff Assoradio

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Topic Author
12 Jun 2006 15:20 #17808 by
GRNEWS è una testata in regola con la legge. Posso anche capire che offrire un prodotto GRATIS in un panorama dove di cose gratis (o presunte tali) se ne vedono poche può dare fastidio a qualcuno. Questo qualcuno anzichè arrampicarsi sugli specchi dovrebbe accettare le regole della concorrenza, o in alternativa continuare ad abbaiare alla luna.

Con osservanza

Dr. Francesco Palese

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Topic Author
12 Jun 2006 15:26 #17809 by
Replied by on topic QUALE PROBLEMA PER ASSORADIO
Dimenticavo di chiedere agli amici di Assoradio (simpaticoni) cosa hanno contro GRNEWS...e  quali sarebbero questi gr illegali di cui parlano. Farebbero bene a firmarsi per esteso e a fare i nomi di questi gr...altrimenti qualcuno potrebbe pensare che dietro si nasconda qualche altra motivazione.

Ancora con osservanza

Dr. Francesco Palese

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
12 Jun 2006 15:27 #17810 by raimro
Replied by raimro on topic Re: RADIOGIORNALI ILLEGALI: ATTENZIONE
Io non capisco perché quando si parla di radio ogni cosa debba essere motivo di polemica. Qui hanno ragione tutti, fermo restando che l'informazione ha dei costi, specie se si vuole avere diritto ai contributi della legge sull'editoria.  Ci sono prodotti più o meno di qualità, c'è l'offerta e si sceglie. Gli editori radiofonici non credo siano sprovveduti da questo punto di vista. Detto questo, le puntualizzazioni fanno bene, purché lo scopo sia sempre costruttivo. Se c'è la testata, il direttore di testata e i redattori che confezionano il prodotto, poi starà a ognuno ascoltarlo, valutarne la validità e la ricchezza in onda e decidere di conseguenza.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Topic Author
12 Jun 2006 16:19 #17811 by
Come al solito mi devo intromettere perchè chiamato in causa da qualcuno. Non capisco perchè quando segnaliamo cose che (come ha bene evidenziato Jenny) la stessa Legge prevede come violazioni (vedi post sulla Legge Mammì, dove chi parla non è ASSORADIO, che riferisce soltanto ciò che dice il LEGISLATORE), ci debba essere sempre qualcuno o qualcuna, che pensa ce la si abbia con lui, o con lei. ASSORADIO, come è noto a chi ci conosce, si limita a riferire fatti, a segnalare, e quanto altro può essere utile alla radiofonia. Se poi qualcuno si sente non in regola, è un problema certo non nostro. Se è vero quel che abbiamo segnalato, se sono vere quelle norme di Legge, ebbene... ciascuno le prenda come preferisce. Una cosa è certa, ed è che personalmente non condivido nè la filosofia del "ciascuno fa quel che vuole" se questa filosofia è disgiunta dal "se è in regola con la Legge" (quindi leggasi: ciascuno fa quel che vuole se è in regola con la Legge), e neppure quella -anche offensiva- secondo cui i giornalisti e il loro ordine sono da disprezzare. Io sono un giornalista. E mi pare strano che sin qui si sia fatto un "je accuse" su ASSORADIO, anche da parte di altre testate, evidentemente, e nessuno si sia sentito offeso dal sentire disprezzare i giornalisti, la loro categoria e il loro ordine professionale.
Poi, ciascuno farà quel che crede. Ricordo soltanto che proprio di recente ci sono stati un pò di -come dire- "problemi" in seno al comparto delle cosiddette "provvidenze per l'editoria", o non è vero ?
Quindi, se ASSORADIO fa presente che è bene fare attenzione, non ce l'ha necessariamente con qualcuno in particolare, ma le radio, gli editori, faranno bene a verificare quanto si dice, e a decidere di conseguenza.
Mens sana in corpore sano, dice un proverbio. Come possiamo pensare di operare con serietà, e di essere considerati operatori degni, se il comparto radiofonico in cui lavoriamo non è sano ?
Poi, se qualcuno ha interessi diversi, dal comparto radiofonico, sono fatti suoi.
Cordialmente
Roberto de Marinis - Assoradio

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Topic Author
12 Jun 2006 16:36 - 12 Jun 2006 16:37 #17812 by
Replied by on topic FINE DELLA POLEMICA
Accertato che assoradio non c'è l'ha con GRNEWS. La polemica, per me, finisce qua. Mi era venuto il sacrosanto dubbio che ce l'avessero con GRNEWS perchè è il gr attualmente pubblicizzato alle radio locali e non perchè non ci sentiamo in regola. Solo per questo.

Buon lavoro a tutti.

Francesco Palese
Last edit: 12 Jun 2006 16:37 by .

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Time to create page: 0.075 seconds

MB STUDIO HOME / LITE / PRO

MB STUDIO PRO / LITE MB STUDIO is a radio automation software that will allow you to create and manage your own radio station playing all your media files: jingles, commercials, news, songs, Files from internet, live streams, live inputs from your sound card, satellite feeds. Automatically download news and shows from Internet. Multiple overlapping files and/or live sources (mic, line, aux). Voice tracking. Integrated CD Ripper. Integrated jukebox to play songs requested via sms / email messages. Display current playlist on your web site.

MB RECASTER PRO

video reel32MB RECASTER features an audio recorder with scheduler, a webcast module to send streams to any Shoutcast, Icecast or Windows Media server, AutoDJ function to play randomly your own audio files from up to 4 folders, a stream receiver allowing to record or recast to your server (transcoder), an audio converter from/to any format.

MB LIVE

MB LIVEMB LIVE is a software that stream a live audio\video feed from any place to an MB STUDIO PRO automation in the main radio studio. MB LIVE make use of a TCPIP connection. This program is free for MB STUDIO PRO users