S I A E NUOVI CONTROLLI

01 Aug 2008 03:37 #31320 by
Replied by on topic Re: S I A E NUOVI CONTROLLI
Certo...

ma la domana è: Come dimostro di avere l'originale se mi si è deteriorato???

devo ricomprarmelo ogni volta? (la legge non lo dice...)

e poi sta benedetta corrispondenza fa a farsi friggere nel momento in cui rinomino i files del pc come voglio (la legge non parla di rinomirali in un determinato modo!!!) e vi garantisco che la gdf non li ascolta i file...li vede e basta!!!

 

Please Log in or Create an account to join the conversation.

01 Aug 2008 11:21 #31325 by
Replied by on topic Re: S I A E NUOVI CONTROLLI
questo del deterioramento è un altro discorso però .... poi un cd penso sia difficile che si deteriori ,
forse i file mp3/drm comprati si ma hai nella maggior parte dei casi una ricevuta d'acquisto.

Perdonami ma non capisco il senso della corrispondenza/rinominare i file , se è una canzone in mp3 serve il titolo e non come la nomino . Quindi della canzone xxx in mp3 dovrei avere  il corrispondente cd originale da qui l'ho presa.

Se invece è una registrazione dovresti essere tu a farla sentire ( è un tuo diritto difenderti/giustificare sul posto ) agli omini grigi e tirare fuori i cd con le canzoni usate.

Corrispondenza deve solo significare che , a prescindere da come li nomino , io ho gli originali cd/mp3/drm legali delle canzoni che copio nel disco.

Poi siamo in Italia e tutto il certo diventa incerto , di certo però secondo me non si ha nulla da temere

Please Log in or Create an account to join the conversation.

02 Aug 2008 09:00 - 02 Aug 2008 09:35 #31337 by
Replied by on topic Re: S I A E NUOVI CONTROLLI

Avevo l'originale, ne ho fatto una o più copie, e lo stesso originale si è deteriorato, come dimostro con la corrispondenza di averlo posseduto?

Vai a tirare fuori la fattura d'acquisto ed hai risolto. Inoltre, anche deteriorato per quanto vuoi, puoi sempre conservarlo (io conservo anche i cd rigati che non vanno più su nessun lettore).


Sono d'accordo sull'utilizzo solo di materiale originale e protetto dal DIRITTO D'AUTORE, non sono daccordo che a fare le leggi e a conrollare siano SiAE,SCF e case discografiche.

Perdonami ma è un controsenso. Deve pur esserci qualcuno atto al controllo del rispetto delle regole. Accetti le regole e non chi è adibito a farle rispettare ?

e poi sta benedetta corrispondenza fa a farsi friggere nel momento in cui rinomino i files del pc come voglio (la legge non parla di rinomirali in un determinato modo!!!) e vi garantisco che la gdf non li ascolta i file...li vede e basta!!!

O voi avete avuto la sfortuna della presenza nelle vostre radio di perfetti zoticoni ignoranti, o perdonatemi, non avete idea di chi indossi una divisa oggi. Non sono mica marziani ! Se rinomini "Musica è" di Ramazzotti in "My way" di Sinatra, pensi che non sappiano distinguerli ?


Per quanto riguarda il topic, e l'ho già detto in altre occasioni, state a fare un enorme calderone più teorico che pratico, di regole, leggi ed obblighi. Il fatto che una radio sia licenziataria SIAE per la trasmissione al pubblico di opere tutelate, NON IMPLICA il non rispetto delle altre normative in vigore. Una di questa è la pirateria, punita con una sanzione economica se privati, ed il penale per lo scopo di lucro.
Quando, e se, arrivano gli omini, che fanno il loro lavoro, vogliono verificare 2 cose:
1) Che la radio abbia le licenze, plurale d'obbligo, per la trasmissione al pubblico (ma questo già lo sanno) e
2) Che i files in onda siano regolari (estratti cioè da supporti originali).
Tutto quì. Non fatevi infinocchiare dal termine "corrispondenza", perchè esiste ovunque e senza obbligo di essere espressamente citato dal legislatore. Ad esempio, quando vi arriva una cartella dall'Agenzia delle Entrate per Iva non pagata, che fate ? Normalmente si va dal commercialista e si cerca di tirare fuori l'F24 del versamento ed ove non esistesse, anche se la si è pagata e si è in buona fede, la si deve ripagare (pena procedimento amministrativo). Se non risulta il pagamento dal commercialista allora si cerca un'ulteriore "corrispondenza" dall'estratto conto del versamento online. Stessa identica cosa per i cd: per quegli omini, un file mp3, non è altro che qualche megabyte su un hard disk e nullo se non accompagnato da un supporto originale, dal quale si è estratto. Se non c'è l'originale "corrispondente", non possono far altro che prenderne atto e segnalarlo come "illegale" anche se tale non è, proprio perchè non si è in grado di dimostrare la "corrispondente" autenticità. Ma il problema, non sono i 5/10 files su 10mila. Dietro a quei sequestri, dietro agli ingenti verbali a più zeri di cui si legge, c'è molto di più (o non si è licenziatari, o il 50% dei brani sono scaricati illegalmente, o non si versano i diritti connessi a chi di competenza). Non pensiate che quegli omini siano stupidi o sprovveduti: sanno dove andare e cosa troveranno.

P.S: Terrible sono con te !  ;)
Last edit: 02 Aug 2008 09:35 by .

Please Log in or Create an account to join the conversation.

02 Aug 2008 13:03 #31338 by
Replied by on topic Re: S I A E NUOVI CONTROLLI
grazie mille filippo .....

parlando di "calderone più teorico che pratico" io come dicevo ho vissuto sulla mia pelle quello che ho scritto e quindi per oltre OTTO ore ho dovuto sequire il controllo della gdf arrivato in radio .... In quanto a "corrispondenza" forse sei l'unico che ha capito cosa intendevo dire ....

p.s. Da me le canzoni hanno voluto anche sentirle ... sia il file mp3 nel disco sia la canzone presente nel cd !!!!  Quello che guardavano era il titolo del pezzo non come è stato rinominato ... quindi preascolto sul pc del file mp3 e successivo preascolto della canzone da un lettore cd per la comparazione

Ripeto poi che il controllo ( parlo sempre di gdf ) è stato non solo dei file nel disco ma di TUTTI i software e licenze installate nei pc della radio , l'omino della siae ha chiesto solo di vedere la licenza e per otto ore non ha fatto più nulla se non vedere cosa faceva la siae ...

In ogni caso è un esperienza che non consiglio a nessuno , anche a chi ha tutto in regola

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
02 Aug 2008 15:45 - 02 Aug 2008 15:54 #31342 by Morpheus
Replied by Morpheus on topic Re: S I A E NUOVI CONTROLLI
un vero peccato perché per un attimo si era anche riusciti a non andare fuori tema, poi inevitabilmente si è tornati a parlare di metodo perdendo di vista di nuovo la domanda principale che resta il dove è scritto.
Se vogliamo restare ancora un po' fuori dal tema e chiacchierare amabilmente, anch'io ho subito non solo il controllo in sede ma anche la verifica in sede d'indagine.
Anzitutto una differenza fondamentale, io per primo con la mia disponibilità la sera del controllo e quindi attraverso la mia memoria difensiva, avevo chiesto il controllo della corrispondenza (so bene quindi a cosa ti riferisci, terribile) forte del fatto che ciò che chiedevo era sulle mie copie personali o, se preferite copie private. In quel caso, sì che la norma stabilisce che oltre alle altre caratteristiche, perché sia legale quella riproduzione debba esserci il possesso dell "esemplare fonografico originale" oppure del legittimo accesso all'opera. E si parla di possesso che è tutt'altra cosa di proprietà con chissà quale vincolo di detenzione.
Per quello che ho vissuto io, posso dire che sui cd avrei potuto scrivere qualsisi cosa, così come avrei potuto farlo con il file. Avrei potuto scrivere "La befana di Febbraio" e mostrare il calendario della nostra simpatica vecchietta senza che nessuno avesse nulla da eccepire.
Il controllo è stato CD con scritta a pennarello "Across 110th Street Bobby Womack", visione di un qualsiasi fonogramma originale contenente la canzone. Null'latro.
Ma potrei raccontare altri casi, più vicini alla domanda iniziale e che posso anche riformulare in "quali requisiti deve possedere" e dirvi che in moltissime occasioni mi venivano fatte richieste che non avevano riscontro legislativo e non potevamo, quindi essere soddisfatte.
Un caso di cui ancora si trova traccia è quella della richiesta di documentazione comprovante la richiesta di agibilità per i locali di pubblico spettacolo o addirittura il parere favorele della commisione stessa, fatta direttamente a chi deve ottenere la licenza. La legge dice, invece, che è il sindaco a non poter  "concedere la licenza per l'apertura di un teatro o di un luogo di pubblico spettacolo, prima di aver fatto verificare da una commissione tecnica la solidità e la sicurezza dell'edificio e l'esistenza di uscite pienamente adatte a sgombrarlo prontamente nel caso di incendio." E' il sindaco cioè a "dovere dimostrare" che il locale è agibile richiedendo il parere della Commissione.

Nelle nostre ipotesi, in pratica è come costringere l'editore radiofonico a dovere dimostrare (cosa che è già sbagliata  di suo perché egli non deve dimostrare nulla nel caso si discuta di un'ipotesi di reato) di avere l'obbligo della proprietà di un (il supporto fonografico) quando magari si è di fronte ad un file ottenuto grazie all'art 55 della LDA , ad esempio, e che quindi, corrispondenze non ha ne deve avere se non la licenza SIAE e la Concessione Ministeriale.

E' segno evidente, come Terribile ci conferma, che la GdF stava facendo un controllo ad ampio  raggio e non strettamente  legato alla diffusione radiofonica.
Non è perciò richiesto a chi fa "diffusione di opere protette", o se prefrite, nessuno ancora ha porato le famose "pezze d'appoggio" che dicano che chi fa radio è obbligato a conservare (e anche qui ce ne sarebbe da dire) l'originale fonografico in ogni caso per esibirlo al controllo. I motivi a mio parere sono evidenti.
E' obbligato invece a chi fa attività di riproduzione secondo quando dice scf, se non altro perché richiesto da una clausola del contratto.  Quello è un controllo sul lo specifico diritto connesso all'a72 ma non è detto che tutte le radio, solo perché radio, facciano attività di riproduione dei fonogrammi del produttore.
A mio personalissimo parere, sarebbe sufficiente per distinguere ciò che di pertinenza tecnica della radio da ciò che non lo è, guardare proprio quell'elenco canzoni di MBStudio, ad esempio per stabilire che non serve corrispondenza alcuna. La presenza cioè del brano all'interno di una regia che di mestiere fa la messa in onda del palinsesto, è la prova provata che quelle riproduzioni sono  per il solo uso tecnico e non certo per la diffussione al pubblico. Il produttore perciò, non ha nulla da temere in quanto il suo diritto non è stato minimaente sfiorato. Anche perché MBStudio, la canzone potrebbe andarla a prendere magari dall'archivio dove risiede il file originale acquistato on-line, senza perciò creare nessuna copia.
Last edit: 02 Aug 2008 15:54 by .

Please Log in or Create an account to join the conversation.

02 Aug 2008 17:16 #31343 by
Replied by on topic Re: S I A E NUOVI CONTROLLI

Avevo l'originale, ne ho fatto una o più copie, e lo stesso originale si è deteriorato, come dimostro con la corrispondenza di averlo posseduto?

Vai a tirare fuori la fattura d'acquisto ed hai risolto. Inoltre, anche deteriorato per quanto vuoi, puoi sempre conservarlo (io conservo anche i cd rigati che non vanno più su nessun lettore).


E se il cd non sono andato a comprarlo ma mi è stato spedito dall'artista? Chiamo le poste o il corriere per dimostrarlo? Chi sono il tenente COLOMBO?

Sono d'accordo sull'utilizzo solo di materiale originale e protetto dal DIRITTO D'AUTORE, non sono daccordo che a fare le leggi e a conrollare siano SiAE,SCF e case discografiche.

Perdonami ma è un controsenso. Deve pur esserci qualcuno atto al controllo del rispetto delle regole. Accetti le regole e non chi è adibito a farle rispettare ?

Certo infatti chi controlla è l'antipirateria, che poi lavora per la SIAE!!! La ISAE chi la controlla? Dove vanno i soldi dei nostri diritti connessi? Che cavolo fa il garante?

e poi sta benedetta corrispondenza fa a farsi friggere nel momento in cui rinomino i files del pc come voglio (la legge non parla di rinomirali in un determinato modo!!!) e vi garantisco che la gdf non li ascolta i file...li vede e basta!!!

O voi avete avuto la sfortuna della presenza nelle vostre radio di perfetti zoticoni ignoranti, o perdonatemi, non avete idea di chi indossi una divisa oggi. Non sono mica marziani ! Se rinomini "Musica è" di Ramazzotti in "My way" di Sinatra, pensi che non sappiano distinguerli ?

Be ti assicuro che quelli con cui ho avuto a che fare io erano molto più che ignoranti, tanto da non distinguere un suono predefinito di windows da un mp3 di un brano in programmazione.
Non sono un timorato delle forze dell'ordine, sai a volte sbagliano anche l'oro...


Per quanto riguarda il topic, e l'ho già detto in altre occasioni, state a fare un enorme calderone più teorico che pratico, di regole, leggi ed obblighi. Il fatto che una radio sia licenziataria SIAE per la trasmissione al pubblico di opere tutelate, NON IMPLICA il non rispetto delle altre normative in vigore. Una di questa è la pirateria, punita con una sanzione economica se privati, ed il penale per lo scopo di lucro.
Quando, e se, arrivano gli omini, che fanno il loro lavoro, vogliono verificare 2 cose:
1) Che la radio abbia le licenze, plurale d'obbligo, per la trasmissione al pubblico (ma questo già lo sanno) e
2) Che i files in onda siano regolari (estratti cioè da supporti originali).
Tutto quì. Non fatevi infinocchiare dal termine "corrispondenza", perchè esiste ovunque e senza obbligo di essere espressamente citato dal legislatore. Ad esempio, quando vi arriva una cartella dall'Agenzia delle Entrate per Iva non pagata, che fate ? Normalmente si va dal commercialista e si cerca di tirare fuori l'F24 del versamento ed ove non esistesse, anche se la si è pagata e si è in buona fede, la si deve ripagare (pena procedimento amministrativo). Se non risulta il pagamento dal commercialista allora si cerca un'ulteriore "corrispondenza" dall'estratto conto del versamento online. Stessa identica cosa per i cd: per quegli omini, un file mp3, non è altro che qualche megabyte su un hard disk e nullo se non accompagnato da un supporto originale, dal quale si è estratto. Se non c'è l'originale "corrispondente", non possono far altro che prenderne atto e segnalarlo come "illegale" anche se tale non è, proprio perchè non si è in grado di dimostrare la "corrispondente" autenticità. Ma il problema, non sono i 5/10 files su 10mila. Dietro a quei sequestri, dietro agli ingenti verbali a più zeri di cui si legge, c'è molto di più (o non si è licenziatari, o il 50% dei brani sono scaricati illegalmente, o non si versano i diritti connessi a chi di competenza). Non pensiate che quegli omini siano stupidi o sprovveduti: sanno dove andare e cosa troveranno.

P.S: Terrible sono con te !  ;)


In tutta onestà di teorico ci vedo solo le leggi fatte solo per spillare soldi e non dare la possibilità agli editori piccoli e liberi di avere l'opportunità di migliorare e crescere.

Ho tutte le licenze, ho tutto in regola, ho i brani e la relativa, maledetta, infame e campata in aria, corrispondenza e pure se dovessero venire a controllare so che farebbero casini e mi chiederebbero pure di dimostrargli che ho la ricevuta del pranzo che ho fatto ieri!!!

Se esistono leggi VAGHE non sei tenuto a fare tutto ciò che ti dice chi deve fale rispettare, sopratutto se tali leggi non lo indicano!!!

Please Log in or Create an account to join the conversation.

02 Aug 2008 19:52 #31346 by
Replied by on topic Re: S I A E NUOVI CONTROLLI
Secondo me continuiamo a parlare di cose nettamente diverse , io parlo di antipirateria e perdonatemi trovo assurdo che si continua a sostenere che nessuno deve mostrare niente a nessuno in un controllo della gdf in tal senso .

Questo vale per gli mp3 ma anche per i software che la radio usa , dal sistema operativo in poi .


Saluti e buone vacanze

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Dj Fabbry T
03 Aug 2008 17:29 #31352 by Dj Fabbry T
Replied by Dj Fabbry T on topic Re: S I A E NUOVI CONTROLLI
ma ragazzi come fa ad esserci la corrispondenza o meglio ancora come si fa a dimostrare che un cd sia legale se per la corte europea il bollino siae non ha alcun valore? il bollino non è riconosciuto a livello legale dopo l'ultima sentenza.. l'articolo l'ho letto su millecanali di giugno..

Please Log in or Create an account to join the conversation.

03 Aug 2008 20:19 #31354 by
Replied by on topic Re: S I A E NUOVI CONTROLLI

ma ragazzi come fa ad esserci la corrispondenza o meglio ancora come si fa a dimostrare che un cd sia legale se per la corte europea il bollino siae non ha alcun valore? il bollino non è riconosciuto a livello legale dopo l'ultima sentenza.. l'articolo l'ho letto su millecanali di giugno..


ad oggi nella mia attività legata al bollino (videonoleggio) fanno fede le fatture di acquisto ma comunque controllano ancora i bollini.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
04 Aug 2008 08:39 #31355 by Morpheus
Replied by Morpheus on topic Re: S I A E NUOVI CONTROLLI
che è una bella storia anche questa Gianni.
Come possono far fede le fatture che hanno un valore puramente fiscale?. Intendiamoci, ciò che discuto è la bontà delle richieste del controllore (che spero no sia nel caso che ci racconti, un "omino" della SIAE) ne discuto il tuo obbedire alla richiesta che è giusto.
E se le fatture sono dal tuo commercialista che succede, sequestrano tutto e aspettano che gli porti le fatture? Il bollino serve neltuo specifico caso, giusto a vedere la destinazione del supporto a meno che non sia già stampato direttamente sul dvd.
Qui, non si parla di antipirateria ma di come svolgere il proprio lavoro con serenità e di come subire i giusti controlli senza richieste campate in aria. Ci troviamo di fronte, invece, che da un controllo di natura amministrativa si passa alla ricerca dell'ipotesi di reato con metodi che i Tribunali hanno più e più volte, nella peggiore delle ipotesi, definito insussistenti. Della presunzione di innocenza di ognuno di noi, siamo passati a considerare un pirata chiunque maneggi musica o simili... salvo prova contraria ( quando il danno è già stato fatto)
Ma non vi viene il sospetto che si sia ribaltato tutto il diritto?

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
04 Aug 2008 08:46 #31356 by LuK
Replied by LuK on topic Re: S I A E NUOVI CONTROLLI

Ma non vi viene il sospetto che si sia ribaltato tutto il diritto?

Straquoto!!!  :)

Please Log in or Create an account to join the conversation.

04 Aug 2008 09:11 #31357 by
Replied by on topic Re: S I A E NUOVI CONTROLLI

che è una bella storia anche questa Gianni.
Come possono far fede le fatture che hanno un valore puramente fiscale?. Intendiamoci, ciò che discuto è la bontà delle richieste del controllore (che spero no sia nel caso che ci racconti, un "omino" della SIAE) ne discuto il tuo obbedire alla richiesta che è giusto.
E se le fatture sono dal tuo commercialista che succede, sequestrano tutto e aspettano che gli porti le fatture? Il bollino serve neltuo specifico caso, giusto a vedere la destinazione del supporto a meno che non sia già stampato direttamente sul dvd.
Qui, non si parla di antipirateria ma di come svolgere il proprio lavoro con serenità e di come subire i giusti controlli senza richieste campate in aria. Ci troviamo di fronte, invece, che da un controllo di natura amministrativa si passa alla ricerca dell'ipotesi di reato con metodi che i Tribunali hanno più e più volte, nella peggiore delle ipotesi, definito insussistenti. Della presunzione di innocenza di ognuno di noi, siamo passati a considerare un pirata chiunque maneggi musica o simili... salvo prova contraria ( quando il danno è già stato fatto)
Ma non vi viene il sospetto che si sia ribaltato tutto il diritto?


Perfettamente daccordo il mio poi è un settore ormai giunto quasi alla fine(solo quest'anno sono sparite tantissime videoteche), a noi un dvd da noleggio costa di listino 80 euro a copia soltanto perchè sul bollino non c'è scritto "noleggio vietato" , ci sono stati casi che ci hanno consegnato i dvd in versione vendita (bollino con scritto noleggio vietato) ma accompagnato da una liberatoria della casa cinematografica che legalizzava il prodotto (un foglio fotocopiato) e in caso di controlli sequestrano tutto lo stesso, ovviamente i controlli in questi casi sono fatti dalla guarda di finanza e siae inseme.
Ora invece che il bollino non ha più il valore di una volta vogliono studiare qualche sistema diverso, ma il lato positivo è che credo che qualcosa stia cambiando.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Time to create page: 0.090 seconds

MB STUDIO HOME / LITE / PRO

MB STUDIO PRO / LITE MB STUDIO is a radio automation software that will allow you to create and manage your own radio station playing all your media files: jingles, commercials, news, songs, Files from internet, live streams, live inputs from your sound card, satellite feeds. Automatically download news and shows from Internet. Multiple overlapping files and/or live sources (mic, line, aux). Voice tracking. Integrated CD Ripper. Integrated jukebox to play songs requested via sms / email messages. Display current playlist on your web site.

MB RECASTER PRO

video reel32MB RECASTER features an audio recorder with scheduler, a webcast module to send streams to any Shoutcast, Icecast or Windows Media server, AutoDJ function to play randomly your own audio files from up to 4 folders, a stream receiver allowing to record or recast to your server (transcoder), an audio converter from/to any format.

MB LIVE

MB LIVEMB LIVE is a software that stream a live audio\video feed from any place to an MB STUDIO PRO automation in the main radio studio. MB LIVE make use of a TCPIP connection. This program is free for MB STUDIO PRO users