Che fine hanno fatto le webradio personali???

More
05 Oct 2010 13:56 #51059 by Paolo F.


2) L'atto di costituzione (sottoscritto dai soci fondatori) e lo statuto vanno registrati presso un notaio, la spesa è di circa € 300.


Puoi fare anche una scrittura privata e depositarla.. spendi circa 180 euro...


Giusto, 180Euro.

Chi vorrà fare pubblicità sarà obbligato ad aprire partita iva. Confermato.

Saluti.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
05 Oct 2010 14:02 #51060 by Morpheus
okkey Paolo ma mi pare anche evidente che chi vorrà fare pubblicità debba, obbligatoriamente darsi una forma giuridica  e questo a prescindere da SIAE o meno ma chi invece, non ha intenzione di farla?

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
05 Oct 2010 14:17 #51062 by alvin
Riassumendo quali sarebbero i costi, in linea di massima, che dovrebbe quindi affrontare una webradio con le varie licenze?

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
05 Oct 2010 14:55 #51064 by Paolo F.

Riassumendo quali sarebbero i costi, in linea di massima, che dovrebbe quindi affrontare una webradio con le varie licenze?


Eccoli:
- SIAE 720,00 all'anno se non ti trasformi in Associazione e diventi commerciale anche se non lo sei
- SIAE 1.200,00 all'anno se ti trasformi in Associazione senza scopo di lucro con più del 75% di musica

Una tantum 180Euro per depositare la scrittura privata.

Eh stica... dai 480 Euro di prima passare a 720 Euro è un bel 50% di aumento. Per non parlare di chi iniziava con la licenza da 240Euro che si vede triplicato l'esborso.

Amici "canadesi" fatevi sentire e diteci quanto pagate di licenza (ovvio quelli che la pagano)!!!!

Bye bye

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
05 Oct 2010 15:27 #51065 by alvin
SCF resterà uguale??

In pratica servono circa 1500 euro per gestire una webradio.. fuori di testa!

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Nilo
05 Oct 2010 15:50 #51067 by Nilo
ehe attenzione io non ho mai detto che "nessuno metteva le mani sulle webradio" ma ho sempre detto, in caso succeda qualcosa, c'e' sempre un modo per ..... non dico altro, visto che Ns5 paga licenze SIAE e SCF da 8 anni, però esistono webradio che non pagano nulla, loro preferiscono aumentare a noi che siamo "regolari" e lasciare libere chi non paga.....io faccio 1+1 e tiro le mie somme =)

Buona Radio

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • homer
05 Oct 2010 16:07 #51069 by homer
si, si, Nilo, non l'avevo con te,
era per rimarcare che forse sono finiti i tempi dell'isola felice
(se per felice si può intendere 240 euri l'anno senza pubblicità e - di 30 ascoltatori)

Please Log in or Create an account to join the conversation.

More
05 Oct 2010 16:22 #51071 by Morpheus
sto leggendo alcune calusole del contratto ma in quale altra parte del mondo puoi fare controlli per 24 mesi dopo la scadenza????!!!?????

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • homer
05 Oct 2010 16:30 #51072 by homer
tra l'altro, secondo me, non son finite le soprese:
com'e' possibile che una 'comunitaria' (senza fini di lucro)
paghi più di una commerciale? E' contro ogni logica economico-sociale.
A presto, secondo me, altri adeguamenti...

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Dj Fabbry T
05 Oct 2010 16:39 #51074 by Dj Fabbry T
Replied by Dj Fabbry T on topic Re: Che fine hanno fatto le webradio personali???
ragazzi ma tutto questo è pura follia?!?!??!?!?!?!
cioè invece ci perseguire chi non paga.. aumentano per tutti.. cioè siamo veramente proprio in italia!!!!

a questo punto le cose diventano molto problematiche perchè i costi aumentano di un bel po... io potrei sfruttare la mia partita iva, ma cmq sarebbero costi allucinanti... bisogna lavorarci su....

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Topic Author
05 Oct 2010 17:22 #51078 by
Salve,

che sta succedendo? Qualcuno si sta accorgendo che stanno arrivando con la falce?

Era il gennaio del 2001 quando qualcuno esultava pensando a una proroga a tempo indeterminato per le concessioni radiotv.

Infatti il decreto-legge 23 gennaio 2001, n. 5 all'articolo 2 recitava:

2. L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni adotta, entro il 31 dicembre 2001 e con le procedure di cui alla legge 31 luglio 1997, n. 249, il piano nazionale di assegnazione delle frequenze per radiodiffusione sonora in tecnica digitale e, successivamente all'effettiva introduzione di tale sistema e allo sviluppo del relativo mercato, il piano di assegnazione delle frequenze di radiodiffusione sonora in tecnica analogica di cui alla predetta legge.[glow=red,2,300] Fino all'adozione di tale piano, i soggetti legittimamente operanti possono proseguire nell'esercizio dell'attività con gli obblighi e i diritti del concessionario[/glow].

Meno di 2 mesi dopo, il giorno dello scioglimento delle camere in extremis fu approvata la legge 66/2001 che altro non era che la proroga delle concessioni sine die per mister B più qualche piccola variazione tipo l'aggiunta dell'articolo 2bis:

2-bis. [glow=red,2,300]La prosecuzione nell'esercizio da parte dei soggetti di cui al comma 2 è subordinata alla verifica del possesso dei seguenti requisiti alla data del 30 settembre 2001: [/glow] a) se emittente di radiodiffusione sonora in ambito locale a carattere commerciale, la natura giuridica di società di persone o di capitali o di società cooperativa che impieghi almeno due dipendenti in regola con le vigenti disposizioni in materia previdenziale;

Con la quale si sancì la cancellazione delle "ditte individuali" dal panorama radiotv italiano alla data del 30-09-2001.

Una legge approvata dal governo di centro sinistra e avallata dall'entrante governo di centrodestra.

Oggi 2010 dove sono le radio fm in forma di ditta individuale?

Care webradio personali alla faccia dell'art. 21 della costituzione:

Mala tempora currunt, sed peiora parantur...

Please Log in or Create an account to join the conversation.

  • Dj Fabbry T
05 Oct 2010 17:57 #51083 by Dj Fabbry T
Replied by Dj Fabbry T on topic Re: Che fine hanno fatto le webradio personali???

eh si sapeva che la "politica" in italia sarebbe arrivata anche sul web, sono passati 8 anni, ricordo bene 8 anni fa la mia discussione con SIAE per creare licenze "No-profit" cosa che poi era riuscita, ed ora eccoci qui che eliminano questa sezione.....ma la domanda poi finale è: La SIAE opera per conto di chi?!?!?!  Spinta sotto da quali forme? Tornaimo a capo, questo cambiamento,  che viene giustifacato semplicemente da SIAE dicendo perchè le NOPROFIT faceva spot pubblicitari oppure dichiaravano meno ascolti per pagare meno, a me sembra una scusante, perchè invece di aumentare e togliere questa categoria, non gli bastava fare dei controlli sulle licenze distribuite via web e verificare , in caso punire chi non rispettava determinate regole?
Invece "TAGLIANO" sarà mica che ora le webradio infastidiscono altre situazioni, perchè alcuni grossi gruppi che stanno in FM sul web non riescono a funzionare..e quindi.......... sempre fare 1+1

Buona radio


credo infatti che questa cosa nasca dal fatto che vogliono tenere sotto controllo il fenomeno.. con queste regole per forza di cose l'arrivo di nuove realtà verrà frenato non poco...

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Time to create page: 0.092 seconds

MB STUDIO HOME / LITE / PRO

MB STUDIO PRO / LITE MB STUDIO is a radio automation software that will allow you to create and manage your own radio station playing all your media files: jingles, commercials, news, songs, Files from internet, live streams, live inputs from your sound card, satellite feeds. Automatically download news and shows from Internet. Multiple overlapping files and/or live sources (mic, line, aux). Voice tracking. Integrated CD Ripper. Integrated jukebox to play songs requested via sms / email messages. Display current playlist on your web site.

MB RECASTER PRO

video reel32MB RECASTER features an audio recorder with scheduler, a webcast module to send streams to any Shoutcast, Icecast or Windows Media server, AutoDJ function to play randomly your own audio files from up to 4 folders, a stream receiver allowing to record or recast to your server (transcoder), an audio converter from/to any format.

MB LIVE

MB LIVEMB LIVE is a software that stream a live audio\video feed from any place to an MB STUDIO PRO automation in the main radio studio. MB LIVE make use of a TCPIP connection. This program is free for MB STUDIO PRO users